Accedi al sito
Serve aiuto?
image0
image1
image2

News

« Indietro

Contrasto all'evasione: norme restrittive DL 50/2017
Autore: Luigino Narduzzi
Data: 26-04-2017
Il DL 24 aprile 2017, n.50, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.95, introduce nuovi adempimenti e nuovi oneri a carico di imprese e professionisti.

L'art.1 estende l'applicazione dello split payment, sino ad ora limitato alla Pubblica Amministrazione centrale e locale, alle fatture per acquisti di beni e servizi emesse dal 1° luglio 2017 nei confronti di:
a) società controllate dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali ed alle loro controllate dirette ed indirette;
b) società private quotate in Borsa italiana all'indice Ftse MIB;
c) ed a tutti i compensi per prestazioni di servizi professionali, effettuati nei confronti deigli enti medesimi, assoggettati a ritenuta alla fonte a titolo di imposta sul reddito, precedentemente esclusi.

L'art.2 limita l'esercizio del diritto alla detrazione IVA sui beni e servizi acquistati al termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all'anno in cui il diritto alla detrazione é sorto (riducendo il termine del secondo anno successivo precedentemente in vigore).
La limitazione non ha effetto retroattivo, per cui le fatture relative agli anni 2015 e 2016, non ancora annotate nel registro acquisti, continueranno ad usufruire del termine lungo.
A decorrere dalla fatture dell'anno 2017, la detrazione potrà invece avvenire al più tardi con la dichiarazione annuale da presentarsi entro il 30 aprile dell'anno successivo (2018 per il 2017, ecc.).

L'art.3 riduce il limite di compensazione libera, ovvero senza necessità di apporre il visto di conformità, ai crediti per imposte derivanti dalle dichiarazioni annuali (e infrannuali relativamente all'IVA) sino all'ammontare di  5.000 annui, dai precedenti € 15.000 annui.
La norma si applica alle dichiarazioni presentate dal 24 aprile 2017.

Inoltre introduce l'obbligo di utilizzo esclusivo dei servizi Entratel Fisconline, messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, per la compensazione di ogni credito d'imposta indicato nei modelli F24, anche con saldo finale "diverso da zero".
L'Agenzia delle Entrate informa che, considerati i tempi tecnici per adeguare le procedure informatiche, il controllo sull'utilizzo obbligatorio dei canali telematici dell'Agenzia, in presenza di F24 presentati da soggetti titolari di partita IVA che intendono effettuare la compensazione di crediti, inizierà a partire dal 1° giugno 2017.

Info Contatti

Dott. LUIGINO NARDUZZI
Via Giosuè Carducci 37/1
33100 - Udine
Udine - Italia
C.F. / P.Iva: NRDLGN49E14H816G / 01616380307
Tel: 0432 21586 / 509251 / 503603
Fax: 0432 21586 / 509251
info@studionarduzzi.it

Social Share

Newsletter